Bolsonaro ha deciso di vaccinarsi

Jair Bolsonaro ha deciso di farsi vaccinare e si accoderà alla fila per ricevere il siero in base alla sua età: il presidente ha 65 anni e il 21 ne compirà 66. Il Presidente brasiliano, quindi, appartiene alla fascia di età a rischio e sarà vaccinato a fine maggio.

La prossima settimana a Brasilia dovrebbero iniziare le vaccinazioni per la fascia di età 72-73 anni. Tra i destinatari, il ministro dell’Ufficio per la sicurezza istituzionale, il generale Augusto Heleno, che però deve ancora dire se verrà vaccinato non appena ci sarà disponibilità o se aspetterà. Se lo farà lui, probabilmente fungerà da aprifila alla vaccinazione di tutto il governo.

L'”Operazione Vaccino” sembra sia stata messa in piedi nel tentativo di ridurre il logoramento dell’immagine presidenziale a fronte all’aggravarsi della crisi sanitaria, che ha già ucciso oltre 275mila persone nel Paese. Qualche mese fa Bolsonaro aveva però detto che non si sarebbe fatto vaccinare contro il Covid-19 perché si considerava immune alla malattia dopo aver contratto il virus nel luglio dello scorso anno.

Bolsonaro: non farò il vaccino anti-covid, ma sarà gratuito e non obbligatorio

Venerdì il ministro della Segreteria del governo, Luiz Eduardo Ramos, 64 anni, ha affermato, sui social media, di essere “pronto per il vaccino”, promuovendo la campagna del governo per “vaccinare affinché il Brasile non si fermi”. Ramos è vicino al presidente Bolsonaro ed è stato suo collega all’Accademia militare di Agulhas Negras (Aman).

“Circa 5 mesi fa sono stato infettato dal covid-19 e, grazie a Dio, avevo pochi sintomi. Con la nuova varietà, so di potermi infettare di nuovo. La vaccinazione è la migliore via d’uscita da questa malattia ed è per questo che il governo lavora 24 ore su 24. Sono pronto per il vaccino”, ha scritto Ramos su Twitter.

Sui social anche uno dei figli del presidente, Flavio Bolsonaro, ha pubblicato un’immagine della mascotte Zé Gotinha con una siringa a forma di mitragliatrice e ha scritto: “La nostra arma adesso è il vaccino”. La parola “adesso” ha generato una reazione nelle reti, indicando che questa potrebbe non essere stata la priorità prima. Eduardo ha poi cancellato il post e ne ha pubblicato un altro in seguito, con il motto “la nostra arma è il vaccino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.