Site icon totalitarismo.blog

Discorso di Putin contro Prigožin: vuole distruggere la Russia come i rivoluzionari nel 1917

Nel suo discorso (di nemmeno sei minuti, ma denso di considerazioni) appena trasmesso dai media russi, Vladimir Putin ha definito le azioni di Evgenij Prigožin un “tradimento” e una “pugnalata alle spalle” alla Russia.

Il Presidente ha invitato a mettere da parte ogni conflitto durante il periodo della “operazione speciale”, che deciderà il destino della Russia stessa, definendo qualsiasi tumulto interno come una minaccia mortale per la nazione.

Putin ha addirittura paragonato l’iniziativa di Prigožin a quella dei rivoluzionari  durante la Grande Guerra, che non solo permisero alle potenze occidentali di avvantaggiarsi della debolezza della Russia e vincere il conflitto mondiale, ma provocarono una guerra civile e la distruzione del Paese.

“Tutti coloro che hanno intrapreso consapevolmente la via del tradimento subiranno una punizione esemplare“, ha aggiunto Putin, concludendo che le forze armate hanno già ricevuto gli ordini appropriati e che, nonostante la situazione a Rostov rimanga difficile, i russi uniti “supereranno qualsiasi prova”.

 

Di seguito il testo completo del discorso:

Discorso di Putin di sabato 24 giugno 2023 (traduzione completa)

Exit mobile version