totalitarismo.blog

Donna sposa se stessa ma non vede l’ora di mettersi le corna

Sophie Tanner, signora britannica di 42 anni, nel 2015 ha deciso di sposarsi con se stessa a Brighton, dopo la fine di una relazione con un uomo che l’aveva tradita. A suo dire il rito simbolico è stato un modo di esprimere amore per se stessa e, sempre a suo dire, migliorare i rapporti con amici e familiari. Tuttavia ora Sophie non esclude la possibilità di “tradire” se stessa per un uomo.

“Sono una grande sostenitrice dell’amor proprio, ma questo non significa che sia contraria all’amore romantico. I due non si escludono a vicenda”, dichiara al Daily Mail. “Ho un profondo rispetto per la connessione che due persone possono trovare insieme, è una cosa molto speciale e merita il giusto rispetto e valore. Ammiro davvero le coppie che riescono a stare assieme”.

“Quindi, sì, sono totalmente aperta ad avere un partner, ma non la vedo come l’unica via per vivere una vita felice e appagata. Da quando mi sono sposata con me stessa, sono stata attratta da altri ragazzi con i quali però per un motivo o per l’altro non è iniziata una relazione. I miei amici capiscono perfettamente il mio punto, non pensano che io voglia fare la suora“.

Il “matrimonio” è stato celebrato come parte del Fringe Festival di Brighton all’esterno di una chiesa unitariana. Il cane della Tanner ha fatto da paggetto, portando un anello alla padrona. Da anni la donna celebra la propria scelta tramite la sua pagina Instagram.

“Tuttavia alcuni, in particolare i troll, rifiutano di comprendere il mio punto di vista, per esempio sostenendo che quando esco con qualcuno è come se tradissi, e non posso godermela e basta. Penso però che avere un buon rapporto con se stessi sia molto utile alle proprie relazioni sentimentali. Dopotutto, più hai a che fare con i tuoi problemi, meno deve farlo il tuo partner”.

Exit mobile version