Due milioni di israeliani “perdono” il Green Pass

Ieri 4 ottobre 2021 quasi due milioni di israeliani si sono visti scadere i propri Green Pass per la modifica della definizione di “completamente vaccinato” da parte del governo. La maggior parte di coloro che hanno perso il Green Pass sono persone che sono state vaccinate più di sei mesi fa e non hanno ancora ricevuto la terza dose. Negli ultimi giorni dalla fine della “festa delle capanne”, numerosi israeliani si sono riversati nei centri vaccinali per fare il richiamo, ma verranno definiti “completamente vaccinati” solo una settimana dopo aver ricevuto l’iniezione.

Inoltre, anche le persone guarite dal covid da sei mesi dovranno sottoporsi al richiamo per poter beneficiare del Green Pass. Le forze dell’ordine hanno annunciato che intensificheranno i controlli sui passaporti vaccinali nelle zone rosse, nei ristoranti e alle manifestazioni di massa. Non controlleranno le persone agli ingressi, ma piuttosto mireranno a sanzionare i proprietari delle attività che non garantiscono il rispetto delle regole.

Il nuovo pass sarà scansionabile solo tramite uno speciale codice QR. Chi non possiede uno smartphone potrà ottenere il pass attraverso un sito web. Agli israeliani verrà chiesto di presentare la carta d’identità insieme al Green Pass all’ingresso dei luoghi dove è richiesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.