Juraj Cintula, l’attentatore di Robert Fico era simpatizzante di un’organizzazione di estrema destra filorussa

Juraj Cintula, il presunto aggressore del primo ministro slovacco Robert Fico, giornalista e poeta (ah, anche poeta), nel gennaio 2016 manifestò aperto sostegno per gli Slovenskí Branci, un’organizzazione di estrema destra e considerata filorussa, la quale riportò alcune sue considerazioni sulla pagina Facebook ufficiale con tanto di “foto promozionale” (ne compaiono altre in cui Cintula sembra partecipare con zelo ai loro raduni).

«Note sugli Slovenskí Branci:
Per cominciare: nel maggio dello scorso anno [2015] ho saputo per la prima volta dell’esistenza di questa organizzazione, e sapete cosa mi ha attratto di loro?
1. La capacità di agire senza un ordine da parte dello Stato, il che è semplicemente incomprensibile in una società passiva come la nostra.
2. L’entusiasmo disinteressato: gli stessi militanti acquistano armi e attrezzature con i propri soldi. E, nel tempo libero, si esercitano a livello tattico e strategico. Oppure [nel caso appartenessero all’esercito], per addestrarsi con altri, scelgono il congedo militare. Perché lo stanno facendo?
Centinaia di migliaia di migranti stanno arrivando in Europa, Unione di cui facciamo parte in modo permanente. Gli Slovenskí Branci non si preparano alla guerra, ma alla difesa. Quando qualcuno afferma che si stanno preparando alla guerra, non bisogna credergli. Il loro compito primario è proteggere i cittadini, la nazione, il paese, la tradizione, la cultura: sono patrioti. Credo in questi ragazzi e ragazze, ed esprimo loro il mio aperto sostegno.
Juraj Cintola
poeta, scrittore, giornalista»

I rappresentanti delle “reclute slovacche” (questa la traduzione del loro nome) si dichiarano simpatizzanti di Putin ma hanno agganci anche con organizzazioni anti-russe, oltre a non ben precisati sostegni istituzionali. Tuttavia, nell’ottobre del 2022 sembra che i suoi militanti abbiano rinunciato a qualsiasi attività pubblica, lasciando ipotizzare addirittura uno scioglimento della formazione paramilitare. Qui un’inchiesta di Gog&Magog che pubblicammo cinque anni fa.

Slovenskí Branci: i giovani patrioti slovacchi

 

One thought on “Juraj Cintula, l’attentatore di Robert Fico era simpatizzante di un’organizzazione di estrema destra filorussa

  1. In pratica sembra la Cagoule 2.0. Chi ha letto “Il cono d’ombra” di Bandini sa che movimenti come questi sono diretti da buoni a nulla capaci di tutto, ma soprattutto a libro paga del miglior offerente. Credo che Cintula sia solo un boomer assassino solitario, ma non si sa mai…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.