La mia esperienza personale con la pornografia

Un thread sulla mia esperienza personale con la pornografia.
La prima volta che mi sono imbattuto nel porno è stato a nove anni, per colpa di un cugino più grande di me. Da quell’istante ho iniziato a procurarmi ogni tipo di materiale pornografico che riuscissi: alla fine dell’adolescenza ero ormai dipendente, guardavo e collezionavo pornografia archiviandola in elaborate categorie.
A partire dai vent’anni la mia dipendenza da pornografia è diventata così acuta che a volte faticavo a raggiungere l’erezione anche con partner particolarmente attraenti. Inoltre costringevo di continuo le donne con cui stavo a mettere in atto le pratiche sessuali più aberranti, per raggiungere i livelli di rilascio di dopamina ottenuti guardando porno. Ho rovinato così tante relazioni con ragazze perfette e meravigliose che avrei potuto sposare. A volte mi odio per questo.
Negli ultimi anni ho abbracciato il movimento per l’astinenza (NoFap) e anche se non sono attualmente impegnato, l’ultima relazione che ho avuto è stata molto più sana delle altre e soprattutto non ruotava costantemente attorno al sesso.
I miei livelli di energia sono complessivamente migliorati assieme alla mia capacità di concentrazione su cose diverse dal sesso. Mi sento anche in ottima forma, ma la cosa più importante di tutte è che la mia opprimente fobia sociale sta quasi scomparendo.
C’è una ragione per cui certe persone desiderano che continuiate a masturbarvi e guardare porno: vogliono che siate consumatori edonisti e nichilisti, il cui unico senso di autostima derivi dalla scoperta di nuovi modi per stimolarsi genitali.
Un gruppo di uomini deboli e timidi che cercano piacere a breve termine non sarà mai disposto a impegnarsi, ad attendere la gratificazione differita necessaria a un obiettivo a lungo termine come riprendersi il proprio Paese. In due parole: BASTA PORNO, vi fa letteralmente marcire il corpo, la mente e l’anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.