La Pfizer avrà il permesso di vaccinare i bambini dai 5 agli 11 anni

La Pfizer ha presentato uno studio alla Food and Drug Administration degli Stati Uniti sull’efficacia del suo vaccino nei bambini, auspicando un’approvazione per un uso esteso dello stesso entro poche settimane.

Il produttore di farmaci, assieme alla tedesca BioNTech di cui è partner, nelle prossime settimane richiederà l’autorizzazione all’uso emergenziale del proprio vaccino anti-covid per i bambini dai 5 agli 11 anni. Le due aziende prevedono di sottoporre la medesima richiesta all’EMA.

Nel suo studio la Pfizer ha sperimentato una dose minima nei bambini. La multinazionale farmaceutica ha affermato la scorsa settimana che i suoi ricercatori hanno registrato nei bambini livelli di anticorpi altrettanto alti di quelli riscontrati negli adolescenti e nei giovani adulti sottoposti a dosi regolari.

All’inizio di settembre il capo della FDA, Peter Marks, ha dichiarato che una volta che Pfizer avrà consegnato i risultati dello studio, la sua agenzia valuterà i dati “nel giro di poche settimane” per decidere se i vaccini siano abbastanza sicuri ed efficaci per i bambini più piccoli.

Anche un altro produttore di vaccini statunitense, Moderna, sta sperimentando i suoi farmaci nei bambini in età scolare. I risultati sono attesi entro la fine del 2021.

Fonte: AP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.