La prima macchina del Nepal

Gli inglesi ci tengono a tramandare la “leggenda” che la prima auto a percorrere le strade del Nepal sia stata quella su cui viaggiava a bordo il principe di Galles (in seguito re Edoardo VIII), diretto al parco nazionale di Chitwan per cacciare le tigri nel 1922.

Tuttavia il popolo nepalese non dimentica, anzi celebra con documentari e articoli, che la prima vera auto a onorare la terra della loro patria fu una Mercedes che un certo Adolf Hitler donò nel 1940 al re Tribhuvan. Dato che all’epoca nel Paese non c’erano strade, l’auto venne portata in processione da una sessantina di uomini alla capitale Kathmandu.

Dopo l’abolizione della monarchia nel 2008, la macchina, rimasta per decenni ad arrugginire nel palazzo reale di Narayanhiti, ma con il motore ancora in buone condizioni, è stata restaurata da esperti provenienti dall’India per un costo di mezzo milione di dollari e ora verrà esposta nello stesso palazzo trasformato in museo nazionale.

Inizialmente l’idea del Ministero della Cultura era di metterla a disposizione dei turisti per delle piccole corse nei giardini reali, ma poi si è optato per una soluzione più classica. L’inaugurazione dell’auto, completamente rimessa a nuovo, è stata annunciata per questa estate come imminente, in un’area dedicata a tutti i veicoli di Re Tribhuvan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.