Lavrov: una nuova guerra nel Donbass potrebbe distruggere l’Ucraina

Sui social in queste ore compaiono video che mostrerebbero coinvolgi militari russi spostarsi verso il confine ucraino, nei pressi della regione del Donbass e in Crimea.

Scrive il Wall Street Journal:

“La Russia ha iniziato a mobilitare truppe lungo il confine con l’Ucraina, ponendo in essere una nuova sfida all’amministrazione Biden e minacciando di ribaltare la tregua tra Kiev e i combattenti filo-russi. La mossa segue l’escalation dei combattimenti lungo la linea di demarcazione all’interno dell’Ucraina, dove un attacco la scorsa settimana ha ucciso quattro soldati ucraini e ne ha feriti due. In risposta, l’Ucraina ha allertato l’esercito e rafforzato le unità a Est del Paese e al confine con la penisola di Crimea”.

La TASS riporta che il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha dichiarato che qualsiasi tentativo di avviare un nuovo conflitto militare nell’est dell’Ucraina potrebbe distruggere il Paese.

Questa settimana Kiev ha accusato Mosca di ammassare soldati e mezzi vicino al confine e ha affermato che i separatisti filo-russi stanno violando sistematicamente un cessate il fuoco. Il Cremlino ha risposto che i recenti movimenti di truppe mirano solo a garantire la sicurezza di Mosca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.