Site icon totalitarismo.blog

Libri in superofferta su Amazon (giugno 2024)

Riprendo l’iniziativa di segnalare libri in superofferta su Amazon (sconti dal 60% al 90%); qui trovate le istruzioni per ordinare senza comunicare i vostri dati personali. Ogni volta che comprate tramite link sponsorizzati dal mio blog (basta cliccare sulle copertine), io ricevo una percentuale sul vostro acquisto. Preciso ancora una volta che approvo l’uso di Amazon solo per comprare libri non reperibili in altri modi. Attenzione: non si tratta di remainders, giacenze di magazzino o libri usati, ma solo offerte temporanee stabilite con criteri non specificati.

Mussolini aviatore, recentissima ristampa di uno storico volume (1942) di Guido Mattioli a circa 10€ (60% di sconto). Dalla prefazione di Paolo Orano:

«Il presente volume di Guido Mattioli dà malioso rilievo documentario alla esecutiva volontà mussoliniana, alla pratica arditezza senza precedente o vivo confronto del Duce Nostro. Qui è l’aviatore in paragone del quale impallidiscono i tipi celebrativi del trentennio anglosassone e americano. Al suo avvento al potere Mussolini è già un esperto del volo, che in ore di confusione e d’ignavia civica e politica, con l’ostinata intransigenza verso sé stesso che lo farà possente in Italia e nel mondo sugli altri, gli conquisterà il titolo e l’autorità di creatore della più ardita e temuta aviazione militare».

Scrittori, in fabbrica! Una lettura del romanzo industriale sovietico (Pacini, 2008): sconto del 79%, 3,85€:

«Il funzionamento concreto della letteratura del realismo socialista rimane un campo poco frequentato da una critica che tende a limitarsi, se e quando va oltre la semplice condanna morale, alla discussione degli assunti teorici, alla ricostruzione del processo di sottomissione della letteratura al sistema di controllo statale. Attraverso una ricognizione della nascita e dello sviluppo di una delle correnti più caratteristiche del realismo socialista il romanzo di fabbrica questo studio tenta invece di indagare la letteratura sovietica a partire dai testi, mettendo a confronto i primi esperimenti dell’inizio degli anni Trenta (Erenburg, Kataev, aginjan…) con romanzi dell’immediato dopoguerra, il periodo del Massimo rigore ideologico. Ne risulta un’analisi del concreto realizzarsi in letteratura del mandato politico che offre la possibilità di affrontare l’argomento guardando oltre le abusate categorie di verità e menzogna».

Antologia della poesia contemporanea siciliana (in siciliano, italiano e inglese), Contemporary Sicilian Poetry: A Multilingual Anthology (2023), a 7€ (-76%):

«Questo volume abbraccia sei generazioni di poeti nati in Sicilia a partire dagli anni Quaranta del Novecento. Cinquantacinque autori, molti dei quali vivono ancora lì, sono rappresentati da un’ampia varietà di regioni, alcuni scrivono in siciliano e altri scrivono principalmente in italiano. Ana Ilievska e Pietro Russo hanno selezionato i poeti e gli esempi caratteristici delle loro opere. Nelle pagine a fronte sono presentate le traduzioni dall’italiano all’inglese di Ana Ilievska. Le poesie in siciliano includono una versione italiana sotto il testo siciliano. Nell’introduzione al volume, Antonio Sichera, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Catania, si chiede “se esiste davvero una categoria come la poesia siciliana contemporanea”. I redattori rispondono affermativamente a questa domanda».

Il Libro di pittura del Da Vinci in pregiata edizione Abscondita (2022) scontato del 77% (8€):

Gli animali nella storia della civiltà (Odoya, 2017), scontato del 58% a 9,20€:

«L’uomo controlla oltre due miliardi di animali utili: come sia giunto a tale incontrastata dominazione costituisce un capitolo di storia trattato per la prima volta in questo volume. Dalla preistoria con le sue grandi migrazioni al Medioevo; dall’età delle grandi scoperte a quella moderna con le sue catalogazioni ed esperimenti; dalle teorie evoluzionistiche alla lotta alle epidemie, fino all’età della chimica con gli allevamenti intensivi e l’eugenetica. Morus racconta il mondo animale e il suo rapporto con l’uomo, partendo dalle primissime forme di vita nei mari, passando per i dinosauri e le prime bestie cacciate, fino agli immensi mattatoi di Chicago, parlandoci così della guerra più lunga che sia mai stata combattuta sulla terra. Sfruttati, venerati, sterminati, addomesticati, gli animali sono i protagonisti di una storia avventurosa quanto quella dell’uomo. Nondimeno, da sempre ne occupano l’immaginario all’interno di saghe, favole e leggende e delle prime pitture rupestri. Attraverso il racconto delle corride dei Visigoti, dell’invasione dell’Europa da parte di milioni di topi che passarono il Volga cacciati dal terremoto o dell’isola che i conigli trasformarono in un deserto, questo libro mette insieme una rassegna dei più importanti studi condotti su basi scientifiche – le teorie di Darwin e Mendel per citare le più note – e un’appassionante raccolta di curiosità, come l’ingresso dei gatti nei salotti dell’alta società o le polemiche sulle scimmie e sul darwinismo. Morus ci fa vedere il mondo dagli occhi dell’affascinante e misterioso regno animale».

The Ethics of Social Punishment di L. Radzik (2020), in inglese a 14€ (sconto dell’83%).

Pierre Vidal-Naquet, Les Juifs, la mémoire et le présent (in francese) a circa 3€ (-79%):

«Sotto questo titolo sono raggruppati testi molto diversi: articoli scientifici sulle crisi e gli scontri che sconvolsero l’ebraismo, dal II secolo a.C. fino ai negatori del grande massacro del XX secolo. Sono incluse anche prefazioni a opere di passione e ragione, reportage da Israele e posizioni prese nella stampa quotidiana o settimanale. Si scopre che anche Pierre Vidal-Naquet, che aveva scelto l’antico mondo greco-romano come oggetto di studio storico, era ebreo. Come tale, ha cercato di pensare nella storia, nella memoria, nel presente, nel destino del suo popolo: giornalista o storico di mestiere, è lo stesso uomo che ha scritto tutti questi testi in nome di uno stesso impegno esistenziale».

Sun Tzu in the West: The Anglo-American Art of War (Cambridge University Press, 2022) a circa 10€ (-63%):

«Sarebbe difficile sopravvalutare l’impatto di Sun Tzu sul pensiero militare. Al di là della sua influenza in Asia, l’Arte della Guerra è lettura obbligatoria per il personale militare statunitense sin dalla Guerra Fredda. Sun Tzu è stato interpretato come un sostenitore della “strategia indiretta” in contrasto con la “strategia diretta”, idea proveniente dall’antica Grecia. Questo è un prodotto del pensiero occidentale del ventesimo secolo, in particolare quello di Liddell Hart, che influenzò la traduzione di Sun Tzu di Samuel B. Griffith del 1963. La credibilità della traduzione di Griffith fu accresciuta dalla sua esperienza di combattimento nel Pacifico durante la seconda guerra mondiale e dalla sua traduzione delle lezioni sulla guerriglia Mao Zetung. Questa lettura di Sun Tzu è, però, molto diversa dalle interpretazioni cinesi. Gli strateghi occidentali hanno utilizzato Sun Tzu come un obiettivo polemico o un sostegno al proprio pensiero, propagando generalizzazioni fuorvianti sulla guerra “alla cinese”».

Hegel & Sons. Filosofie del riconoscimento (ETS, 2020): -60% a 8,82€:

«Il presente volume, che intende rendere omaggio alle ricerche filosofiche di Paolo Vinci, raccoglie ventiquattro contributi di studiosi e studiose che negli anni hanno avuto l’occasione di discutere e collaborare con lui. Il titolo, “Hegel & Sons”, richiama volutamente il “Marx & Sons” di Jacques Derrida, rinviando tanto a Hegel quanto alla posterità hegeliana, costellata di filiazioni di ogni sorta e per lo più ribelli (da Marx ad Adorno a Benjamin passando per Heidegger, Kojève, Lacan), ovvero rinviando ai due ambiti principali nel solco dei quali Vinci ha sviluppato le sue riflessioni. Il sottotitolo, “Filosofie del riconoscimento”, fornisce, invece, un’indicazione tematica più precisa, valorizzando l’elemento concettuale che è stato a lungo l’oggetto prediletto degli studi hegeliani di Paolo Vinci, in modo indipendente e per certi versi dissonante rispetto all’emergenza del dibattito sull’Anerkennung inaugurato da Ludwig Siep e consacrato più recentemente dai lavori di Axel Honneth».

 

Soul Mate Biology: Science of attachment and love pubblicato dalla Springer (febbraio 2022), di Gregor Majdic, fisiologo sloveno, scontato dell’88%: da 106 € a 14 €.

«L’amore, una delle emozioni umane più profonde, l’amore che ci accompagna dalla pubertà alla vecchiaia, l’amore che ci segue dall’antichità al moderno, dagli scritti antichi, attraverso la Bibbia e i testi degli amanuensi medievali fino ai libri e ai film di oggi. Nel corso dei millenni l’amore non ha perso nulla della sua segretezza, fascino, attrattiva, follia, anche in questa era digitale, in cui siamo sopraffatti dalle informazioni.
Ma cos’è l’amore? Da dove nasce questa emozione? Siamo noi umani gli unici esseri viventi a provare questa emozione? L’amore può essere spiegato da alcune reazioni chimiche nel nostro cervello? L’amore è solo uno scherzo della natura o l’amore è una sorta di sentimento più elevato? Non abbiamo risposte definitive a nessuna di queste domande, tuttavia, le neuroscienze, la scienza comportamentale e altre ci hanno fornito alcune risposte, almeno parziali. Oggi sappiamo molto di più su ciò che accade nel cervello quando siamo follemente innamorati. Comprendiamo perché i nostri cuori battono più forte quando vediamo la persona che amiamo, sappiamo perché sudiamo e perché ci sentiamo ansiosi quando la persona amata è lontana da noi, e abbiamo alcune idee su come si formano i sentimenti di attaccamento nel cervello. Questo libro ti guida attraverso il complicato labirinto di geni, molecole e cellule cerebrali coinvolte nei sentimenti di amore, attaccamento, affetto e anche nella semplice riproduzione sessuale».

Miti, sport e simboli politici. Per un’analisi sociologica dei Giochi Olimpici (1896-1936) a 9,45€ (-53%):

«La fase protostorica della moderna istituzionalizzazione delle olimpiadi da Atene (1896) a Berlino (1936) vede il consolidarsi dello sport agonistico come condivisione di valori comuni che sussumono in regole tanto da far ripensare lo stesso sport dal punto di vista della sociologia del diritto come un’accettazione di norme insite nella dinamica dei Giochi Olimpici. Da ciò la possibilità di spiegare lo stesso diritto come una forma interna dell’azione e non solo come mero guscio esterno di un contenuto allogeno. Ma il punto finale di tale fase protostorica dei primi decenni del Novecento è rappresentato dall’approdo dei Giochi Olimpici a Berlino in pieno regime nazista con l’interpretazione dominante delle regole insite nel fenomeno agonistico come liturgia di una volontà di potenza prodromica della tragedia bellica e presaga della grande catastrofe mondiale. Il lavoro ripercorre con un taglio di analisi storico-sociologico il periodo considerato, collegando la vicenda olimpica con il mutamento culturale e mediatico della società dell’epoca segnata da vicende assolutamente inedite che hanno determinato anche la narrazione dei primi decenni del secolo scorso».

 

La vita di Carlo Carrà a 13,45 € (50% di sconto).

«Questa vita non è romanzata. I fatti e le cose narrati mi sono tutti realmente occorsi e nell’esposizione di essi ho osservato la più stretta verità. La storia di un uomo, come del resto ogni storia, deve attenersi a quello che è accaduto e come è accaduto, non essere adattata a considerazioni posteriori. I fatti formano pertanto solamente il canovaccio di un processo che ha tutte le varianti dello sviluppo morale e intellettuale del protagonista, sottoposto alla prova della vita. Vedere i motivi che hanno determinato gli atteggiamenti e le esperienze è stato quindi il mio compito. La più assoluta sincerità nella narrazione non basta tuttavia a spiegare il legame dei fatti stabilitosi in base ad elementi psicologici e spirituali talvolta imponderabili. Per questo la vita di un uomo, anche la più povera di avvenimenti esteriori, può, scrutata nelle sue essenze, apparire fin troppo appassionata. Detto ciò si rende ovvio affermare che io ho cercato di scoprire dietro ai fatti della mia esistenza gli impulsi nascosti, di esprimere e di interpretare, cioè, anche i tratti avvolti in un intreccio di particolari diversi e opposti, di chiarire le ragioni delle trasformazioni avvenute per necessità di sviluppo intellettuale e morale, senza per altro deformarle stringendole in una generica giustificazione preconcetta. Che poi io abbia partecipato a movimenti artistici e di idee di vario genere mi autorizza a ritenere di aver compreso non solo la psicologia dei protagonisti individuali, ma anche l’intimo legame con l’atmosfera del tempo in cui quei movimenti si produssero».

Altitudo. Perché l’essere umano desidera elevarsi? di R. Panattoni a 5,81€ (-61%):

«L’ascesa comporta una particolare forma di staticità, perché avviene comunque attraverso il mantenimento in sé del proprio punto di partenza, della base da cui il movimento si è innalzato. Il salire in verticale può indicare allora, più che un elevarsi, un approfondimento di sé rispetto all’inizialità del proprio gesto. Nell’anelito verso l’altezza, nell’andare oltre se stessi, più che la paura della propria caduta, dovrebbe permanere in atto la trepidazione verso una profondità al di sotto di sé. Il concetto di altitudo infatti implica il riferimento sia all’altezza che alla profondità, il che spiegherebbe perché nella costante comparazione tra base e vertice si mantenga in atto qualcosa che potremmo indicare come un momento drammatico».

Emilio Salgari. Scrittore di avventure a 9,67€ (-72%):

«Nel centosessantesimo anniversario dalla nascita, la nuova biografia di Emilio Salgari si fonda su testimonianze e documenti in parte sconosciuti, evitando rigorosamente interpretazioni romanzate assai diffuse in passato. L’appassionata ricerca offre una rappresentazione aderente alla realtà di una vita laboriosa e sofferta, senza ritocchi agiografici o riduttivi, soffermandosi sul laboratorio salgariano dove la creatività si combina con avvenimenti storici; Gallo e Bonomi evidenziano poi le sue relazioni con il Melodramma, la Scapigliatura e il Positivismo, inserendo la sua attività nel contesto editoriale dell’epoca e ricomponendo così la vita di un autore che non ha precedenti nel nostro Paese, mentre sono numerosi i collegamenti con le opere di Verne, May, Kipling e Stevenson. La biografia ambisce di fornire agli studiosi, ai ricercatori, ai bibliotecari ai lettori, un contributo biografico e bibliografico, ricco di fatti, documenti, notizie, sicuri e affidabili, integrata da un apparato bibliografico esauriente».

Volume della Routledge in inglese sulla geopolitica dell’Unione Europea a 33,16 € (metà prezzo).

C. Marazzini, Storia linguistica di Torino (Carocci, 2012) a 7,86€ (-51%):

«Torino ebbe una sorte curiosa: inizialmente città ben poco italiana (esposta al contagio dei confini, quindi priva di una lingua pura, come aveva scritto padre Dante), superò via via la propria marginalità divenendo, oltreché protagonista dell’unificazione nazionale, luogo di realizzazione del primo grande vocabolario italiano radicalmente diverso dalla Crusca, quello di Tommaseo. Il libro, che pone come snodi l’adozione dell’italiano da parte del duca Emanuele Filiberto di Savoia, le proposte linguistico-patriottiche di Galeani Napione e la svolta risorgimentale preunitaria, si conclude soffermandosi sulle vicende linguistiche di Torino città operaia e poi postindustriale, segnata dall’immigrazione nelle sue varie fasi (dal Piemonte rurale, dal Sud Italia, dall’estero)».

Il saggio su Wagner di Adorno in edizione Abscondita (2021) a circa 8€ (-56% di sconto):

«Riteniamo che il saggio in questione rappresenti, dopo il “Fall” nietzschiano, il contributo capitale alla conoscenza di Wagner – ci rifaremo anzitutto ad una affermazione che leggesi nella bandella del volume, non sappiamo quanto dovuta all’autore, o in che misura approvata: la quale tranquillamente dichiara essere, questo “Versuch über Wagner”, la “oggi pagabile revisione” di quel libello sublime: o, se si preferisce una chiarezza più intransigente, del più eccelso testo critico che mai sia stato ispirato da un musicista. Da quelle pagine – ab Iove principium – sarà necessario iniziare il discorso. E sarà per sottolineare, in quell’apologia di segno inverso, la netta coincidenza con l’oggetto preso di mira. Si ha, alla fine dell’opera, l’impressione esatta della simulazione concorde; e non lascia adito a dubbi il convincimento che i due fatali “nemici” si avessero poi a riconoscere complementari, nuovi Eusebius e Florestan, se non l’istessa persona come occorse ai teologi di Borges» (M. Bortolotto).

Un numero di Eurasia del 2021 al 61% di sconto (7,11€):

An Introduction to the Roman Military: From Marius (100 BCE) to Theodosius II (450 CE), -76% (8,96€):

«Questo libro presenta ai lettori tre storici soldati romani: Tito Pullone della tarda repubblica, Aurelio Pollione dell’alta età imperiale e Flavio Emiliano della tarda antichità. Attingendo a un’ampia selezione di fonti, l’Autore traccia le loro vite dall’arruolamento alla morte o al ritiro, consentendo ai lettori di immergersi nella vita di un soldato romano».

E.L. Francalanci, Estetica del potere. Figure dell’ordine e del disordine (Mimesis, 2014) a 9,22€ (-65%):

«Le figure dell’autorità, del dominio e del comando sono segni di un Potere che, per esercitare la sua influenza, deve, da sempre, rappresentarsi visivamente. I segni di questa visibilità appartengono alla sfera dell’ordine, contro cui, ma, più spesso, assieme a cui, si manifesta la dimensione del disordine. Il saggio riesamina criticamente, a partire dall’osservazione di una vasta documentazione iconografica, la relazione ambigua tra il consenso e la ribellione al potere, due categorie concettuali che appartengono all’universo del mito, della religione e della politica, per comprendere come tale rapporto abbia oggi acquistato inedite connotazioni a causa dell’utilizzazione di particolari strategie persuasive».

Il Viaggio nei Paesi Bassi del Dürer ancora in bella edizione Abscondita (2021), col 63% di sconto (8,24€). Dalla postfazione:

«Le note di viaggio che Albrecht Dürer scrive nel momento in cui si reca nei Paesi Bassi, nel 1520, sono un documento straordinario capace di riassumere il clima spirituale, gli interessi, le curiosità, le paure di un determinato momento e insieme tutti i particolari della vita quotidiana, il modo di viaggiare, di vestirsi, le cortesie e i rapporti tra le persone. Tutto questo riflesso dalla sensibilità e dall’esperienza di un artista che visita le città e i loro monumenti, ma anche le rarità e le meraviglie che possono attirare un viaggiatore comune. È un testo a tratti incalzante come un elenco, essenziale, pieno di nomi di città, villaggi, castelli, posti di frontiera, persone incontrate, annotazioni di spese, guadagni, commenti sulla qualità del cibo e delle locande, i prezzi per i trasporti. In più chi scrive ha un occhio straordinario e un giudizio sicuro, che applica ai monumenti, all’aspetto delle città, alle opere degli artisti contemporanei o di quelli più vicini nel tempo, con una precisione e un’attenzione tali da farne la più complessa fonte di storiografia artistica, e la prima sugli artisti fiamminghi della grande stagione quattrocentesca, se si escludono gli accenni di Bartolomeo Facio e van Eyck e van der Weyden. Un documento unico per il Nord Europa, ma sicuramente anche per l’Italia prima di Vasari, per andare a sondare il modo di guardare le opere, i particolari sui quali si costruisce il giudizio critico di un osservatore profondamente coinvolto, come è l’artista».

Ai confini del Regno. Vita di don Giuseppe De Luca attraverso le lettere a 12,17€ (-81%):

«Frutto dell’impegno degli ultimi anni di vita di Giovanni Antonazzi, il volume presenta con taglio annalistico la vita e le opere di don Giuseppe De Luca: dall’infanzia in Lucania al trasferimento nel Seminario di Ferentino (1909), dal passaggio a Roma (1911) all’intensa collaborazione fra gli anni Trenta e Quaranta col «Frontespizio» e con la Morcelliana, sino alla morte prematura (1962). Prende così forma il disegno della sua vita, il «laborioso farsi», attraverso incertezze fragilità dubbi. Nella netta bipartizione delle due stagioni ‒ delle «belle lettere», negli anni Venti e Trenta, e dell’erudizione, dagli anni Quaranta in poi ‒ costante è l’aspirazione a un’opera grande continuamente disattesa per gli impegni quotidiani. Fondato su un larghissimo uso delle corrispondenze di De Luca con amici laici ed ecclesiastici, il volume non ha intenti agiografici o celebrativi. Presenta il ritratto di un uomo vivo, con i condizionamenti della sua ricca ma anche incostante, mutevole e sconcertante umanità, bruciata però e trasformata da un amore inestinguibile per Cristo e per la Chiesa. In ragione dell’ampiezza delle sue relazioni e della sua opera, la figura di De Luca diviene un punto di osservazione privilegiato non solo sulla cultura cattolica ed ecclesiastica dal modernismo al Vaticano II, ma anche sulla cultura europea dalla fine dell’Ottocento alla metà del Novecento».

Philosophical Foundations of International Criminal Law: Legally-Protected Interests (Licentia Forlag, 2022) a 2,36€ (-94%, segnalato solo per lo sconto record).

Exit mobile version