totalitarismo.blog

Londra: pastore evangelico settantenne arrestato per omofobia mentre leggeva la Bibbia in pubblico

Un pastore evangelico di 71 anni è stato arrestato a Londra per aver letto dei versi della Bibbia. L’anziano predicatore ha dichiarato di essere stato trattato in modo brutale dalle forze dell’ordine, che lo hanno tirato giù dalla scaletta da cui stava predicando e lo hanno ammanettato.

“Non stavo facendo commenti omofobici, stavo solo definendo il matrimonio come una relazione tra un uomo e una donna. Cioè quel che dice la Bibbia: non volevo offendere nessuno”, ha dichiarato John Sherwood, pastore da 35 anni. “Stavo solo facendo il mio lavoro: predicare il Vangelo”.

“Quando la polizia si è avvicinata a me, ho detto che stavo esercitando la mia libertà religiosa, ma sono stato tirato giù con la forza dalla scaletta. Credo di essere stato trattato in modo vergognoso. Queste cose non dovrebbero accadere”

Sherwood, che predica in una chiesa evangelica indipendente nel nord di Londra, è stato arrestato con l’accusa di procurato allarme ai sensi del Public Order Act del Regno Unito. È stato rilasciato senza accusa, sebbene il Crown Prosecution Service stia ora riesaminando il suo fascicolo.

Come si può vedere in un video, il predicatore era in piedi su una scala a pioli con una Bibbia in mano. Prima che inizino a prendergli le mani e trascinarlo giù, si possono sentire gli agenti che gli ordinano di scendere dalle scale.

Fonte: Daily Mail

Exit mobile version