Manifesti di propaganda turistica

Queste pubblicità della Turkish Airlines dimostrano che la promozione turistica è uno dei pochi campi in cui si possono utilizzare stereotipi a scopo commerciale senza che nessuno si offenda. Il turismo è affamato di cliché e anche se l’Italia continua a credere che la cosiddetta “accoglienza” sia una esperienza metafisica e filosofica, in realtà quello che i visitatori delle economie emergenti cercano è sempre il Paese di Pinocchio e dei pizzaioli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.