#NessunaCorrelazione: focolai e contagi dopo la vaccinazione

Coronavirus outbreak hits Quebec’s first vaccination site, public health says ‘it’s expected’ (CBC News, 30 dicembre 2020): “Focolaio in una casa di riposo nel Quebec (Canada) successivo alla somministrazione del vaccino. Dopo la vaccinazione Covid della Pfizer oltre 80 contagiati tra cui almeno 66 anziani, ospiti del centro”.

An emergency-room doctor tested positive for coronavirus 9 days after getting vaccinated (Yahoo! News, 31 dicembre 2020): “Un operatore di pronto soccorso dello Stato della Georgia (USA), Josh Mugele, è risultato positivo al covid nove giorni dopo la vaccinazione“.

Sondrio, medico positivo al Covid dopo il vaccino (Il Giorno, 4 gennaio 2021): «Ricoverato per Covid al Morelli un medico di base, che opera nel Sondriese, che nei giorni scorsi si era sottoposto al vaccino. La notizia offusca il dato segnalato ieri dalla Regione: zero positività nelle ultime 24 ore. “La positività al virus è stata effettivamente riscontrata – conferma la dottoressa Lorella Cecconami, dg di Ats della Montagna – ma manca la tempistica con la somministrazione del vaccino che ha fatto all’ospedale di Sondrio. Probabilmente il dottore era già positivo, quando si è sottoposto al vaccino e non sapeva di esserlo”. È ora nell’ospedale di Sondalo, ma non in Terapia intensiva. E sul caso sarebbe fuori luogo ogni allarmismo».

61 positivi dopo la vaccinazione a Maiorca (The Olive Press, 4 gennaio 2021): “55 residenti e 6 infermieri appena vaccinati risultati positivi in una residenza di anziani a Costa d’en Blanes (Palma di Maiorca). 15 degli ospiti hanno necessitato di cure ospedaliere).

Covid Puglia, dottoressa positiva 5 giorni dopo vaccino: “Sto bene”. Esperto: “Può capitare, immunità piena a seconda dose” (La Gazzetta del Mezzogiorno, 5 Gennaio 2021): «Poteva accadere, è accaduto. E non significa – come vorrebbe la vulgata “negazionista” – che i vaccini non funzionano, ma solo che serve un certo tempo per sviluppare gli anticorpi e dunque per ottenere una protezione efficace. Anche in Puglia, così come accaduto a Palermo, una delle persone sottoposte a vaccinazione nel primo giorno del V-Day è risultata positiva al covid. Si tratta di un medico del 118 in servizio in una postazione della Bat. La professionista, vaccinata il 27 dicembre nel gruppo dei primi 80 operatori sanitari, è risultata positiva al tampone domenica sera. È stata lei stessa a presentarsi in ospedale a fronte dell’insorgenza di alcuni sintomi tipici del covid: il test molecolare ne ha poi confermato il contagio. Cosa è accaduto? Esattamente quello che era successo anche nel corso degli studi clinici sull’affidabilità del vaccino Pfizer: ovvero l’insorgenza di una infezione dopo la prima dose, quando la risposta immunitaria non è ancora completa. O anche, forse, gli effetti di un contagio avvenuto precedentemente alla somministrazione di domenica 27: la copertura vaccinale infatti non è retroattiva».

Funcionaria de Hospital Fricke hospitalizada tras reacción alérgica a vacuna contra el covid-19 (BioBioChile, 6 gennaio 2021): “Nei primi giorni di somministrazione del vaccino Covid in Cile, una operatrice sanitaria dell’ospedale Gustavo Fricke di Vina del Mar, nella Regione di Valparaiso, ha subito una reazione avversa ed è stata ricoverata”.

Covid-19 outbreak at Auburn nursing home infects 137 residents, kills 24 (9 gennaio 2021): “Ennesima epidemia di covid in una casa di riposo dopo la somministrazione del vaccino. Ad Auburn, cittadina americana della contea di Cayuga nello Stato di New York, a partire dal 22 dicembre sono stati sottoposti a vaccinazione Covid 193 ospiti e 113 dipendenti di una casa di cura. Nelle ultime due settimane è scoppiato un focolaio di Covid che ha causato 137 contagi e 24 decessi”.

Full list of adverse reactions from China’s Sinopharm vaccine revealed (Taiwan News, 11 gennaio 2021): «Il vaccino Covid cinese SinoPharm può determinare una delle 73 reazioni avverse elencate nel foglietto illustrativo, tra cui gravi difficoltà respiratorie e appannamento visivo. Il virologo Tao Lina di Shangai ha pubblicato le possibili reazioni avverse sul social Weibo il 4 gennaio, descrivendo il vaccino SinoPharm “il più pericoloso del mondo”. Il giorno dopo il suo messaggio è stato rimosso “a causa della violazione dei regolamento”. Il 7 gennaio il dottor Tao Lina si è scusato e ha affermato che il messaggio sulla pericolosità del vaccino era “sarcastico”».

Preston councillor rushed to hospital with severe Covid vaccine side-effects – but still urges others to have it (Lancashire Post, 18 gennaio 2021): “Pav Akthar, consigliere di 42 anni della città di Preston nella contea del Lancashire e operatore sanitario, è stato ricoverato d’urgenza poche ore dopo la somministrazione del vaccino Pfizer presso il Royal Preston Hospital. Il consigliere ha dichiarato che la reazione al vaccino è stata talmente grave da aver temuto per la sua vita”.

Coronavirus Adelfia, focolaio nella rssa Casa Caterina. Venti casi tra ospiti e dipendenti: “Positivi dopo il vaccino” (22 gennaio 2021): «Un nuovo focolaio è scoppiato nella rssa Casa Caterina di Adelfia. A risultare positivi 8 dipendenti, tra cui il direttore sanitario, e 12 ospiti anziani. “Siamo stati Covid free per lungo tempo, da inizio pandemia ci siamo sempre sottoposti tutti a test sierologici, antigienici e molecolari – racconta il direttore sanitario -. Venerdì 15 gennaio è iniziata la campagna di vaccinazione, nel weekend precedente tutti sono risultati negativi ai tamponi”. “Sabato 16, il giorno dopo la somministrazione della prima dose del vaccino Pfizer, ho avvertito io in primis i primi sintomi di debolezza, altri hanno avuto anche altre reazioni, tra cui calo di pressione e di saturazione – continua -. Da lunedì la situazione è tornata sotto controllo, ma ho deciso di approfondire i controlli con ulteriori test da cui sono emersi i primi positivi. Il vaccino ovviamente non c’entra niente, facciamo chiarezza, perché si tratta di una pura coincidenza occasionale”».

Covid, focolaio nella caserma dei carabinieri di Macerata Campania: i militari erano vaccinati (Corriere del Mezzogiorno, 26 marzo 2021): “Un piccolo focolaio di Covid è scoppiato nella caserma dei carabinieri a Macerata Campania (Caserta); contagiati alcuni militari, ma sono state inviate le unità di rinforzo e la stazione, prontamente sanificata, sta funzionando regolarmente. Tutti i carabinieri risultati positivi avevano ricevuto pochi giorni prima la somministrazione del vaccino anti-Covid“.

Covid, nel Salento focolaio in Rsa: 18 positivi asintomatici. Ospiti e personale vaccinati a febbraio con le due dosi (Repubblica, 27 marzo 2021): “Focolaio Covid nella residenza sociosanitaria Giada di Trepuzzi, in Salento. Complessivamente sono 14 gli ospiti risultati positivi oltre a quattro dipendenti, tra operatori sanitari e infermieri. Sono quasi tutti sintomatici e in buone condizioni di salute. Solo un anziano presenta finora presenta una temperatura di 37.5 gradi con una buona saturazione con un quadro clinico già compromesso da altre problematiche. Tutti i degenti e i dipendenti erano stati sottoposti alla vaccinazione Pfizer completata l’11 febbraio scorso con la somministrazione della seconda dose“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.