r/Christianity: quando non c’è più religione

Date un’occhiata a r/Christianity, uno dei reddit religiosi maggiormente frequentati: il post più popolare di sempre riguarda una manifestazione di scuse alla comunità LGBT, che testimonia l’andazzo liberal del forum (la maggior parte dei messaggi è di tale tenore); poi c’è qualche sparuto commento un po’ più “ispirato” (Pasqua 1956 a New York o una Bibbia paterna tutta appuntata); e infine, il peggio del peggio, le discussioni sul sesso.

Esse si dividono sostanzialmente in due categorie: maschi vergini che usano il cristianesimo come meccanismo psicologico adattativo per sopportare il fardello dell’astinenza (considerate che gli anglofoni sono quasi tutti protestanti e la loro religione è nata precisamente con l’obiettivo di scoparsi le suore) e “donne cristiane” che sono giusto un po’ depresse per aver perso la verginità col primo che passa.

Da tali premesse, qualche cattolico ha proposto di evangelizzare gli incel, presentandogli la religione come una “valvola di sfogo” (high intensity channel) e un “mezzo per capire le donne”. Forse prima bisognerebbe capire chi deve evangelizzare chi… Suggerirei, come dimostrazione di buona volontà da parte di tale comunità virtuale, di seguire il consiglio di Siracidekeep your dirty hoes in check.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.