Scritti demonetizzati. Il libro probito di Mister Totalitarismo

È uscito il mio nuovo libro per Satazon, Scritti demonetizzati. Sono una cinquantina di post che Adsense mi ha appunto demonetizzato e che ho deciso di togliere dal blog (qualcuno però l’ho comunque lasciato) e riversali in un volume. I pezzi sono quasi tutti introdotti da una breve prefazione nella quale compare uno screenshoot delle motivazioni con cui la piattaforma pubblicitaria di Google ha deciso di defraudarmi della giusta mercede. Il prezzo è esorbitante (25 euro) perché contiene parecchie immagini, tra cui vignette antisemite, fotografie di giochi da tavolo antisemiti e illustrazioni da libri per bambini antisemiti (ovviamente allo scopo di condannare l’antisemitismo, una piaga dalla quale l’umanità non riesce a liberarsi). Lasciate perdere la descrizione che al momento compare su Cacazon perché è solo un prodotto del mio ritardo mentale (“demonizzazione” invece che “demonetizzazione” ecc…) e tra qualche giorno comparirà corretta (comunque c’è anche la quarta di copertina).

Di seguito delle istantanee della copertina e dell’indice, seguite da qualche passaggio tratto dall’Introduzione.

Secondo la Treccani, la demonetizzazione sarebbe il «processo attraverso il quale le autorità monetarie decidono di privare una moneta del suo valore»; nonostante l’illustre enciclopedia porti come esempio del fenomeno l’adozione dell’euro da parte dell’Italia, in realtà con tale espressione vogliamo riferirci a un altro tipo di fregatura: quella propinata dalle piattaforme di sponsorizzazione di proprietà dei soliti colossi informatici, le quali spesso inseriscono sotto l’etichetta di «Contenuti dispregiativi o pericolosi» opinioni scorrette e non in linea con il mainstream, allo scopo di evitare accuratamente che esse possano far guadagnare le proverbiali quattro paghe per il lesso al loro autore.

[…] Per quanto ci riguarda, seppure questo andazzo nei confronti del nostro umilissimo sito (totalitarismo.blog) vada avanti da anni, è solo dal 2020 che esso ha iniziato realmente a rappresentare un problema, in particolare da quando, nel corso del pandemonio, le pratiche di demonetizzazione sempre meno neutrali e sempre più politicizzate si sono appaiate a un drastico calo delle entrate per i contenuti miracolosamente scampati a questa pseudo-censura.

[…] nel momento stesso in cui sto mettendo assieme queste pagine (giugno 2022), la mia casella di posta elettronica è subissata da “rapporti” attraverso i quali una nota piattaforma mi avverte che le pagine più visitate del mio blog sono state appunto demonetizzate sempre per la storia dei «Contenuti dispregiativi o pericolosi», anche se talvolta tra le segnalazioni si annoverano anche «Contenuti per adulti – Contenuti di natura sessuale» (perché l’algoritmo, o chi per esso, crede che un post contro la pornografia in cui si usa l’espressione “pornografia” sia automaticamente pornografico).

[…] Ecco perché in questo libro troverete articoli della natura più disparata, dal nazismo alla pornografia, e dalla pornografia al nazismo. A parte gli scherzi, di seguito verranno propositi accenni alla questione maschile, discussioni sui fratelli maggiori etichettate come “antisemite”, qualche pagina autobiografica e un paio di approfondimenti storici sul nazismo (che, sempre per il principio di cui sopra, sono considerati di per sé “nazisti”).

Abbiamo deciso di togliere di peso i contenuti dal blog e inserirli in un libro, immagini incluse (tanto non ci dovrebbe essere copyright, avendo subito anch’esse una demonetizzazione d’antan con la Seconda guerra mondiale). In tal modo vogliamo anche riprenderci tutti gli schei che le piattaforme ci hanno ingiustamente fatto perdere.

4 commenti su “Scritti demonetizzati. Il libro probito di Mister Totalitarismo

  1. Ciao ‘Tot. Solo per dirti che nonostante io sia stato uno dei primi ad acquistare il tuo precedente libro, per questo purtroppo dovrò deludere le tue aspettative. Un po’ perché troppo vicino all’uscita dell’altro (purtroppo, di questi tempi, le spese sono tante), un po’ perché si tratta di scritti già editi. Capisco che anche tu debba sbarcare il lunario, però. se posso darti un consiglio, non inflazionarti troppo, cerca di dare alle tue pubblicazioni un minimo di alone di esclusività.

    Comunque non escludo di comprare anche questo tra qualche mese.

    Ciao, buona estate 🙂

    1. Grazie Stefano, non preoccuparti. Anzi, se vuoi scrivimi in privato che te ne mando una copia, a patto che però tu la recensisca (positivamente o negativamente) da qualsiasi parte (anche sullo stesso portale di Satazon, per dire). Buona estate anche a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.