Kiev non ha dedicato una strada a un nazista

Traduciamo il pezzo odierno del Times of Israel (Jewish leader slams Kyiv for naming streets after Nazi collaborators, 13 novembre 2019) che è stato rilanciato da mezzo mondo ma in realtà si tratterebbe di una vera e propria fake news: infatti il Pavlenko di cui parla il direttore del Comitato Ebraico Ucraino Eduard Dolinsky non sarebbe Ivan, ma il generale Viktor Pavlenko (1886-1932), eroe nazionale morto durante l’Holodomor.

Aggiornamento: Dopo esser stata rilanciata immediatamente dai media internazionali, la notizia è stata smentita alla stessa velocità. Dolinsky ha cancellato tutti i tweet e i post su Facebook che aveva dedicato alla vicenda (come potete notare dai “buchi” che seguono). Non che ci volesse molto a controllare se si trattasse di un’omonimia, ma a quanto pare per giorni questo blog insignificante è stato l’unico a preoccuparsi di farlo, anticipando addirittura l’Associated Press e i “diretti interessati”, cioè gli “sbufalatori” ucraini di StopFake.

Jewish leader slams Kyiv for naming streets after Nazi collaborators
(Times of Israel, 13 novembre 2019)

Un leader della comunità ebraica attacca Kiev per aver dedicato delle strade a collaborazionisti del regime nazista. Il direttore del Comitato Ebraico Ucraino definisce l’iniziativa del consiglio comunale un insulto alle vittime dell’Olocausto

Il direttore del Comitato Ebraico Ucraino (Ukrains’kij jevrejs’kij komitet) ha criticato duramente la decisione della capitale ucraina di dedicare alcune strade ai collaborazionisti filo-nazisti. Eduard Dolinsky ha denunciato che il consiglio comunale di Kiev abbia deciso martedì di dedicare una via a Ivan Pavlenko, collaboratore nazista e criminale di guerra. Dolinsky ha ricordato su Facebook che Pavlenko ha comandato un’unità ucraina coinvolta nell’uccisione di decine di migliaia di ebrei durante l’occupazione nazista in Ucraina.

Вчера депутаты Киеврады назвали улицу в честь массового убийцы, палача и карателя Ивана Павленко – нацистского…

Gepostet von Eduard Dolinsky am Dienstag, 12. November 2019

 

Dolinsky sostiene che i legislatori della città hanno anche rinominato un’altra strada di Kiev col nome di Nil Khasevich, militante dell’OUN (Organizzazione dei Nazionalisti Ucraini – Orhanizatsiya Ukrains’kjkh Natsionalistiv), autore di vignette antisemite e coinvolto nello sterminio di polacchi durante la Seconda guerra mondiale.

vignetta antisovietica di Nil Khasevich

Dolinsky ha definito l’iniziative del consiglio comunale un insulto alle vittime dell’Olocausto. Le autorità ucraine finora non hanno rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale.

2 commenti su “Kiev non ha dedicato una strada a un nazista

    1. I know that, it’s in the first line, use Google Translator. I was the first worldwide to say it’s fake news, even before “Associate Press”! I know Ukraine history very well, я розмовляю українською. Заголовок (італійською мовою) зазначає: українці ніколи не присвячували вулицю нацистам!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.