Tutti pronti per il mega-attentato di domani a Seattle?

È da mesi che gira online la “profezia” del prossimo mega-attentato a Seattle, atteso per il 3 novembre 2019. Su 4chan si possono trovare quotidianamente tazebao come quello qui sotto, cosa che ci fa pensare alla solita trollata (e ci mancherebbe, non stiamo prendendo sul serio questa storia, è solo netlore).

Sembra che la teoria complottista sia partita da un video pubblicato lo scorso luglio da un canale Youtube, Kochen mit Willi, gestito da un tizio con un accento tedesco  impossibile (e che fino a quel momento si era occupato soltanto di cucina).

“Willi” si è messo a praticare una sorta di “complottismo a ritroso”, cercando di individuare nella cultura popolare le premonizioni dell’attacco a priori, con lo stesso metodo utilizzato da quelli che a posteriori hanno trovato tracce dell’11 settembre in film, fumetti e canzoni.

Per farla breve, l’attacco avverrà all’una del pomeriggio (le dieci di sera in Italia) durante l’incontro tra i Seattle Seahawks e i Tampa Bay Buccaneers nel CenturyLink Field, lo stadio della squadra ospitante. A quanto pare saranno coinvolti un dirigibile e il celebre Space Needle, la torre-simbolo della città che siccome è stata ritratta innumerevoli volte in fiamme o distrutta (come le Torri Gemelle), allora quasi sicuramente crollerà. Non si sa in che modo l’attentato coinvolgerà entrambi i luoghi (distanti in effetti solo quattro chilometri uno dall’altro) ma “qualcosa” accadrà comunque.

Oltre ai diversi film (e puntate dei Simpsons) che riguardano Seattle e magari includono lo Space Needle in macerie (Chaos, Wargames, Red Dawn, Super Buddies), Willie tira di mezzo anche i massoni, le congiunture astrologiche, le simulation drills e tutto l’immaginario complottista undicisettembrino.

May God protect you, conclude l’amico tedesco che ha avvisato gli americani. Come finirà? Lo scopriremo alla prossima puntata.

PS: Ovviamente non è successo un cazzo, ma su 4chan erano ugualmente contenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.