Germania: la terza dose si farà a un mese di distanza dall’ultima

Lo stato tedesco del Nord Reno-Westfalia ha annunciato che ridurrà il divario tra vaccinazioni e richiami a sole quattro settimane. Gli abitanti dello stato federale più popoloso della Germania possono ora prenotare un vaccino di richiamo quattro settimane dopo aver terminato il ciclo iniziale di vaccinazioni contro il covid sia nei centri di vaccinazione statali che in quelli regionali.

Un portavoce del ministero della salute ha dichiarato che l’iniziativa è volta a garantire che a nessuno venga impedito di fare il richiamo (o “terza dose”, per ora) solo perché non è trascorso abbastanza tempo dall’ultima. Tuttavia, il portavoce ha definito l’intervallo di quattro settimane solamente un abbassamento della soglia e non un nuovo obbligo o raccomandazione. L’idea è quella di sottoporre immediatamente il maggior numero di cittadini alla nuova dose.

Fino a questo momento le direttive affermavano che le persone avrebbero dovuto aspettare cinque-sei mesi prima del richiamo. Tuttavia, alcuni esperti hanno suggerito di accorciare il divario, in particolare per frenare la diffusione della variante omicron, che secondo recenti studi degli sviluppatori di vaccini Pfizer- BioNTech, potrebbe causare le cosiddette “infezioni breakthrough”, come chiamano ora i contagi tra i vaccinati. Questi studi sono naturalmente giunti alla conclusioni che la terza dose potrebbe aumentare la protezione contro l’ultima variante…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.