Massima autorità sanitaria americana: il covid proviene da un laboratorio di Wuhan

Ex-CDC Director Robert Redfield believes COVID-19 came from Wuhan lab
(New York Post, 26 marzo 2021)

In un’intervista alla CNN Robert Redfield, ex direttore dei Centers for Disease Control and Prevention ritiene che il coronavirus sia fuggito da un laboratorio a Wuhan, in Cina.

Robert Redfield ha dichiarato venerdì alla CNN che “a suo parere” il SARS-CoV-2 – il nuovo coronavirus responsabile della morte di 2,7 milioni di persone in tutto il mondo – non si sia evoluto in modo naturale.

“Credo ancora che l’eziologia più probabile di questa patologia sia la sua fuoriuscita da un laboratorio di Wuhan“, ha detto Redfield, che è stato il responsabile del CDC [una sorta di Ministero della Salute parallelo] nell’infuriare della pandemia. “Molti non credono sia andata così. D’accordo. Alla fine la scienza lo scoprirà. “

I ricercatori ritengono che il ceppo mortale e altamente trasmissibile del coronavirus dietro la pandemia globale sia mutato da un virus che infetta gli animali, ovvero i pipistrelli, a uno che contagia gli umani. Redfield non è tuttavia l’unico a esser convinto che il virus possa essere in qualche modo “fuggito” dall’Istituto di virologia di Wuhan, l’unico in Cina autorizzato a studiare i patogeni più pericolosi conosciuti.

“Non è insolito che i patogeni respiratori studiati in laboratorio infettino quelli che ci lavorano. Questo non implica alcuna intenzionalità “, ha aggiunto Redfield. “È la mia opinione, ma sono un virologo. Ho passato la vita a occuparmi di virologia”.

“Non credo che questo virus sia passato da un pipistrello a un umano e sia poi diventato uno dei virus più contagiosi che conosciamo per la trasmissione da uomo a uomo”. Redfield ha detto che di solito quando un virus fa il salto dagli animali agli umani, “gli ci vuole un po’ per capire come diventare sempre più efficiente nella trasmissione da uomo a uomo”.

A un anno dall’inizio della pandemia, continuano a emergere diverse varianti di COVID-19, incluse alcune che si sono dimostrate più trasmissibili di altre. “Non credo che questo abbia senso da un punto di vista biologico”, ha aggiunto Redfield.

SARS-CoV-2 è stato rilevato per la prima volta a Wuhan nel dicembre 2019, e secondo il parere degli esperti sarebbe emerso in un cosiddetto “mercato umido” a una decina di chilometri dall’Istituto di Virologia di Wuhan. Per Redfield però il virus circolava già a settembre o ottobre di quell’anno. Un’indagine dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha concluso di recente che è “estremamente improbabile” che il virus provenga da un incidente di laboratorio e che probabilmente ha avuto origine negli animali prima di diffondersi agli esseri umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.